Pavimenti sopraelevati

PTS

Il continuo incremento delle dotazioni tecnologiche ed impiantistiche sui posti di lavoro (reti elettriche, telefoniche, informatiche, impianti di riscaldamento e condizionamento) e la ricerca dell’ottimizzazione operativa e del benessere dei lavoratori hanno portato ad una crescente diffusione di pavimentazioni sopraelevate, al di sotto delle quali sistemare e spostare liberamente cavi e tubature.

PTS è il sistema professionale di pavimentazione sopraelevata per interni, Made in Mirage® e consiste in un sistema di pavimentazione rialzata su strutture metalliche, a moduli appoggiati e rimovibili, che crea un’intercapedine per la disposizione della impiantistica.La peculiarità primaria di questo sistema è la funzionalità, in quanto è possibile accedere agli impianti ed operare su di essi senza alcun intervento sulle strutture murarie, con indiscutibili risparmi in termini di tempi e di costi di gestione.
PTS è composto da due parti principali: pannelli e sottostruttura.

Il pannello è l’unione di un supporto e della lastra in gres di rivestimento che rappresenta il piano di calpestio e garantisce qualità estetiche ed eccellenti caratteristiche di inalterabilità e resistenza nel tempo.
La sottostruttura ha la funzione di supportare il piano di calpestio e di trasferire le sollecitazioni incidenti su di esso al massetto sottostante. Essendo i pannelli installati in opera a secco, cioè senza uso di collanti, è possibile intervenire su ogni pannello del pavimento per la movimentazione dello stesso e, in un secondo tempo, è anche garantita la possibilità di riutilizzare tutti i componenti in ambienti diversi da quelli iniziali. La tipologia di installazione dei pannelli garantisce, inoltre, a fine vita uno smaltimento tale da non incidere in modo impattante sull’ambiente.

I Vantaggi

Flessibile

Il progetto architettonico può essere svincolato da quello degli impianti.

Pratico

L’ispezione e la riparazione degli impianti può essere realizzata in qualsiasi momento senza necessità di demolizione.

Versatile

Può essere posizionato anche su un pavimento esistente.

Riposizionabile

Ogni pannello può essere riutilizzato in ambienti diversi da quelli iniziali.

I Componenti

1. Rivestimento superiore in gres porcellanato

Il rivestimento superiore è in gres porcellanato Mirage®, utilizzabile nelle varie finiture prodotte per garantire la migliore soluzione in ogni circostanza. Il gres porcellanato viene assemblato all’anima strutturale. Il pannello così ottenuto viene rettificato dandogli un svasatura di circa quattro gradi verso l’interno e verso il basso; questa operazione è necessaria per consentire agevolmente la posa o la rimozione dei pannelli.

Grazie alla rettifica contestuale della lastra di gres porcellanato assieme all’anima strutturale, si ottengono dei lati molto precisi che consentono di usare dei bordi di dimensioni contenute che li rendono poco visibili ma estremamente efficaci per la protezione del pannello stesso e di tenuta tra i vari pannelli. Accanto al formato 60x60 è possibile produrre pannelli di diversi formati: 45x45, 30x60, 60x120 e 30x120.

2. Anima Strutturale

L’anima strutturale è il basamento al quale vengono incollate le lastre in gres porcellanato. Mirage® utilizza tre gruppi di prodotti, per rispondere alle diverse esigenze progettuali.

Truciolare di legno

Il supporto in truciolare è costituito da fibre di legno, resine e leganti che una volta impastati vengono pressati per ottenere pannelli ad alta densità. Mirage® utilizza solamente il truciolare ad alta densità 720 kg/m3 a bassa emissione di formaldeide.
Lo spessore del supporto è di 38 mm, che, accoppiato con il gres porcellanato genera uno spessore finale del pannello di 48 mm.
Una volta incollata al supporto, la lastra ceramica viene rettificata e bordata sul fianco con un bordo in materiale plastico autoestinguente.
I pannelli in truciolare hanno una resistenza al fuoco conforme alle normative vigenti ed una classe di reazione al fuoco conforme alla classe 1.

Solfato di calcio

Il pannello in solfato di calcio è anidro rinforzato con fibre organiche esenti da amianto e da materiali tossici. Unisce ad un’alta resistenza meccanica un ottimo potere fonoassorbente che riduce il rumore da calpestio. Grazie alle sue caratteristiche, è stabile nel tempo. Lo spessore del pannello finito è di 40 mm circa. La lavorazione viene eseguita con la rettifica totale del pannello già accoppiato alla finitura, per rendere il tutto perfettamente idoneo all’ancoraggio del bordo perimetrale, in materiale autoestinguente su tutto lo spessore del pannello. Successivamente viene eseguita una bisellatura della finitura superiore. I tecnici della divisione Engineering di Mirage® consiglieranno il tipo di solfato ed il relativo spessore del supporto più adatto all’esigenza specifica della committenza. Mirage® utilizza solfati in diversi spessori e densità a seconda delle specifiche richieste dei clienti.

Evoluzione I

Il pannello Evoluzione rappresenta l’ultimo ritrovato nella famiglia dei pavimenti sopraelevati. Il materiale di supporto è in 15 mm di spessore, realizzato in Italia da Mirage®. Questo pannello è ideale per condizioni proibitive per gli altri tipi di supporti, ad esempio particolari condizioni di umidità, basso spessore disponibile di sopraelevazione, caratteristiche di portata impegnative. Il pannello finito con l'incollaggio di lastre in gres porcellanato raggiunge uno spessore di soli 25 mm: nello strato di colla centrale è prevista una rete di fibra di vetro con funzione sicurezza. Una volta incollata al supporto la lastra ceramica viene rettificata e bordata sul fianco con bordo in materiale plastico autoestinguente. La sua altissima densità 2400 kg/m3 e le peculiarità di questo materiale conferiscono al sistema una stabilità dimensionale assoluta.

3. Finitura inferiore

La finitura inferiore dei supporti varia a seconda della tipologia di supporto utilizzato: nei pannelli in truciolare la finitura inferiore è generalmente fatta con alluminio protetto o con melamminico, nel caso del pannello in solfato la finitura inferiore è generalmente realizzata con primer trasparente o con alluminio protetto (quest’ultimo esclusivamente su richiesta), impiegando pannelli Evoluzione non si rende necessaria alcuna protezione inferiore.

4. Bordo perimetrale

Ogni pannello da interno viene squadrato sul bordo con un angolo di inclinazione di 4° e successivamente ricoperto con bordo in materiale plastico autoestinguente. Il bordo flessibile con spessore minimo da 0,4 mm a 0,6 mm a seconda del pannello, riveste tutta l’altezza del pannello ed assicura la giunzione tra i moduli mantenendo l’ispezionabilità del sistema. Peculiarità dei nostri pannelli è la fuga molto ridotta, che conferisce una elevata resa estetica del pavimento finito, spesso superiore ai pavimenti tradizionali. I bordi sono forniti coordinati cromaticamente alla lastra di finitura.

5. Struttura

Nella pavimentazione sopraelevata la struttura è la parte che viene collocata sopra al solaio, creado l’intercapedine vuota per portare alla quota finale il pavimento sopraelevato.
Tale struttura è l’elemento portante del pavimento sopraelevato, costituita da piedini regolabili in senso verticali e da traversi di collegamento.

Le strutture metalliche sono realizzate in acciaio zincato e possono essere utilizzate per altezze da 60 mm fino oltre 1 metro.
Sia le teste dei piedini sia le traverse vengono ricoperte da guarnizioni in materiale plastico con funzione antirombo e antipolvere in materiale non conduttivo.

Su richiesta possono anche essere realizzate in materiale conduttivo, per ambienti nei quali sia necessaria questa caratteristica.

Base

E' costituita da un disco di lamiera d’acciaio tranciato e nervato tramite stampaggio, al quale viene saldata una barra filettata. Nel disco di basamento sono realizzati fori per facilitare il fissaggio della colonnina al sottofondo tramite apposita colla o tasselli.
Tutte le parti costituenti la base sono zincate.
Mirage® utilizza tre tipi diversi di basi, in funzione delle esigenze del cliente, che possono variare per diametro, spessore e forma.

Testa

E' composta da un disco di lamiera d’acciaio tranciata e stampata. Il disco è saldato ad un dado per realizzare la regolazione dell’altezza, avvitandolo alla barra filettata della base. Sulla della testa vengono posizionati, tramite apposita guarnizione interposta, i pannelli costituenti il pavimento sopraelevato. Tutte le parti costituenti la testa sono zincate. Mirage® utilizza tipi diversi di teste, in funzione delle esigenze del cliente, che possono variare per diametro, spessore e forma.

Traverse leggere

Le traverse leggere hanno una sezione ad “U” e sono realizzate in acciaio zincato stampato di spessore 1 mm. Sul lato sono realizzate nervature di rinforzo, apposite sporgenze permettono un semplice accoppiamento meccanico tra disco della testa e traversa. Tale accoppiamento può essere bloccato con viti zincate di 3,9 mm di diametro. Mirage® utilizza tipi diversi di traverse, in funzione delle esigenze del cliente, che possono variare per altezza, spessore e forma.

6. Struttura Tubolare

La struttura tubolare è un particolare tipo di supporto indicato per portate molto elevate. Si compone di colonnine speciali, regolabili, progettate per ospitare traversi di sezione rettangolare passanti sopra la testa della colonnina e fissati ad essa attraverso viti filettate.

I traversini scatolati in acciaio zincato a sezione chiusa di 50x25 mm sono dotati di guarnizione adesiva con funzione antipolvere ed antirombo. Questo particolare tipo di struttura trasmette il rumore generato dall’utilizzo del pavimento. Per attutire il rumore trasmesso al piano inferiore, ed attenuare in parte il rumore riflesso, si utilizzano quadrotte di 100 mm x 100 mm di materiale fonosmorzante in gomma o in sughero, di spessore da 3 mm a 10 mm. Tali sistemi, forniti su richiesta e dietro uno specifico calcolo acustico fornito dal committente, rendono il pavimento sopraelevato più confortevole mantenendone invariate le caratteristiche tecniche.

7. Accessori

Una serie di accessori possono completare il pavimento sopraelevato, per rispondere alle più svariate esigenze: ventose per il sollevamento dei singoli pannelli, accessori per la posa della struttura tra i quali tasselli per il fissaggio dei piedini, viti per il fissaggio della struttura, colla per l’incollaggio dei piedini, strutture supplementari per il fissaggio dei piedini a pavimento o a parete. Infine rampe di accesso, gradini, griglie in alluminio per il passaggio dell'aria e torrette elettriche.

Progetti realizzati